Consegna dell’ultimo miglio: caratteristiche e strategie per gestirne la logistica

Nel mondo della logistica e dei trasporti, il concetto di ultimo miglio si riferisce alla consegna effettiva dell’oggetto al cliente. Questa può avvenire presso il domicilio, un punto vendita affiliato o con la modalità del click & collect.

La consegna dell’ultimo miglio è storicamente uno dei punti più critici della supply chain. Con l’ascesa dell’e-commerce è diventata ancora più complessa, specie in relazione alle spedizioni in 24 ore.

Un dato su tutti: l’80% dei clienti si rivolge a un retailer diverso in seguito a un problema di consegna. Una percentuale che ci racconta quanto sia fondamentale investire nella logistica dell’ultimo miglio, al fine di raggiungere la massima efficienza.

Un ambito, quello della logistica, in cui Scaffsystem vanta uno specifico know-how, sviluppato in anni di esperienza sul campo.

Portapallet per consegna ultimo miglio | Scaffsystem
Soppalco per consegna ultimo miglio | Scaffsystem

Ultimo miglio e logistica: differenze tra B2B e B2C

La gestione dell’ultimo miglio cambia a seconda del modello di business. Quest’ultimo, infatti, influenza direttamente tutta la filiera. Tutte le attività che precedono o seguono la consegna devono essere adattate alle logiche di B2B e B2C:

  • nell’ambito del B2B, l’ultimo miglio assume un ruolo cruciale nella catena produttiva. Questo perché viene effettuata la fornitura di materie prime che servono a far avanzare i processi di produzione delle fabbriche. Discorso analogo per la catena distributiva, per la quale si recapitano i prodotti necessari a rifornire gli scaffali dei punti vendita;
  • nel mondo del B2C, la questione si fa ancora più complessa. Si parla, infatti, della consegna direttamente al cliente come conseguenza di un acquisto realizzato online.

Occorre precisare, inoltre, come il concetto di “last mile” venga spesso associato a un invio che avviene coprendo delle distanze corte, ma in realtà non è così. L’ultimo step della filiera può concretizzarsi anche nell’invio di prodotti all’estero.

Strategie per migliorare la gestione della consegna dell’ultimo miglio

Stoccaggio per consegna ultimo miglio | Scaffsystem
Stoccaggio per consegna ultimo miglio | Scaffsystem

Ottimizzare la logistica dell’ultimo miglio non significa lavorare solo sulle attività di trasporto. Esistono una serie di aspetti che contribuiscono a migliorare questa fase della supply chain, la maggior parte dei quali riguardano il magazzino.

  • Progettare il layout pensando all’ultimo miglio. In fase di progettazione del centro, è bene considerare il volume di richieste e la quantità di ordini che si riceveranno giornalmente. Ad esempio, nei magazzini della logistica e-commerce in cui gli standard di consegna sono di 24 ore, è importante ottimizzare le distanze che percorrono gli operatori per velocizzare le attività di picking.
  • La pianificazione operativa deve ridurre i lead time. Dal momento in cui un prodotto esce dal magazzino possono verificarsi tutta una serie di imprevisti che si traducono in ritardi o mancate consegne. Per questo motivo, le imprese dovrebbero ridurre i lead time di tutti i processi che anticipano la last mile delivery.
  • Mediante l’implementazione di un software di gestione magazzino WMS per pianificare le operazioni di picking, stabilire una gerarchia di priorità e sveltire sia le attività di selezione e prelievo, sia la spedizione delle merci.
  • I KPI vanno analizzati con attenzione: percentuale di consegne avvenute nei tempi previsti; ratio di consumo di carburante; percentuale di spazio occupata nei camion rispetto a quella disponibile; chilometri pianificati rispetto chilometri percorsi realmente.

Ultimo miglio: le sfide per il mondo della logistica

Alle difficoltà storiche legate alle fasi di consegna al cliente, si sommano oggi nuove problematiche:

  • il volume di consegne di pacchi è cresciuto vertiginosamente;
  • la congestione del traffico urbano ha complicato il lavoro dei corrieri. L’ultimo miglio, inoltre, è stato fortemente regolato e le imprese devono rispettare normative precise;
  • la “stagionalità” della domanda condiziona le attività di consegna. In occasione del Natale o durante il Black Friday, i trasporti si intensificano;
  • è aumentato il numero di consegne urgenti o con alta priorità di articoli essenziali per la catena di approvvigionamento, prodotti deperibili e oggetti di grandi dimensioni;
  • le consegne possono avvenire in più punti rispetto al passato, con conseguente aumento della complessità nella pianificazione dei percorsi dei vettori.

Il cliente finale è il perno centrale

Personalizzare le modalità di consegna, decidere quando, dove e come ricevere il proprio articolo. Il cliente deve essere posizionato al centro dell’esperienza. Migliora l’efficienza del tuo magazzino, affidati a Scaffsystem.

Compila il form per una consulenza specializzata sul magazzino della tua azienda

     


     

    Autorizzo Scaffsystem alla gestione dei miei dati in accordo a quanto riportato nell’informativa sulla privacy.
    Informativa sulla privacy